STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
La mia insegnante in palestraNel bosco che sorpresa......La mia ragazza col guardoneMia moglie si vendicameravigliosamente troiaIL MIO MIGLIORE AMICOsotto la docciaAmici....?
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

Voglia in autostrada
Sono in autostrada e sto andando a lavorare. Fa caldo, Ho addosso solo una canottierina, minigonna di jeans, reggiseno e perizoma.Sto viaggiando da un'oretta e mi scappa la pipi. Provo a tenerla,perchè non vedo autogrill, ho le gambe strettissime,sto per farla sul sedile. Finalmente trovo un autogrill, parcheggio in fretta e corro in bagno.Ma mi scappa così forte che ne faccio un goccio sulle mutandine, e la sensazione di bagnato inizia ad eccitarmi. Non faccio l'amore da due mesi. Mi manca scopare. Ma non mi piace masturbarmi.Sto facendo la pipi,liberandomi finalmente, quando sento dei rumori dal bagno affianco. Sembrano mugolii di godimento. Salgo sul water e guardo al di là del muro. La donna sta leccando il cazzone enorme dell'uomo, poi lui glielo tira fuori di bocca e la penetra. Lei urla quasi dal piacere, e io mi sento fradicia in mezzo alle gambe. Senza acorgermene mi sto accarezzando la fighetta, ma voglio resistere.Scendo dal water, torno in mi tolgo mutandine bagante e il reggiseno e li metto nella borsetta Riparto. Ma in macchina non posso non pensare a quel cazzo, e la voglia di scopare aumenta sempre di più. I capezzoli sono turgidi, spingono contro la stoffa. Il sedile di pelle è pieno dei miei umori. La mia figa è un lago. Inizio ad accarezzarmela, ma la voglia non passa. Strofino le gambe, con il solo risultato di avere la figa più bollente di prima. Ma non voglio masturbarmi. Però lo devo fare: sto impazzendo e non posso restare con la voglia tutto il giorno. Mi fermo in una piazzola e inizio a mettere un dito dentro, poi due, tre. Mi tocco i capezzoli ma non serve a niente. Voglio un cazzo. Ne ho bisogno. Mi dimeno come una disperata sul sedile cercando di venire e neanche mi accorgo che dal finestrino un camionista mi sta guardando. Lo vedo. Capisco che si sta facendo un sega. Gli lancio uno sguardo che interpreta subito. Scende dal suo camion, sale sulla mia macchina. Non dice una parola, tira fuori il cazzo in tiro e mi ordina di leccarglielo. Io mi ci tuffo. Gli faccio un pompino meraviglioso.Sento la mia figa scoppiare Lo prego di scoparmi, perchè non ce la faccio più. Non se lo fa ripetere e inizia a stantuffarmi. Godo come una troia, urlo, gli dico di spingere di più. Vengo più volte, lui mi viene sulle tette. Poi mi lecca la figa e mi morde i capezzoli. Gli faccio un altro pompino. Scende dalla macchina e riparte con il suo camion. Mi sembra incredibile. Riparto. Soddisfatta, con il sapore del suo cazzo in bocca.

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 527): 7.04 Commenti (50)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10